Notizie su sole e pelle

Chiedi all'esperto: la protezione della pelle è più importante durante la "stagione del sole"?

A cura di Skin Cancer Foundation • 11 agosto 2021
due donne sdraiate all'ombra sull'erba

D: Perché mi sembra di vedere solo storie sulla protezione solare in estate?

Copertura mediatica del cancro della pelle e la necessità di protezione solare prolifera a maggio per un paio di motivi correlati. Nella maggior parte del paese, il clima inizia a riscaldarsi in primavera e le persone tendono ad uscire di più e a coprirsi di meno. Entro l'estate indossano pantaloncini, magliette, canottiere e altri indumenti che lasciano più pelle esposta ai pericolosi raggi ultravioletti (UV) rispetto ad altri periodi dell'anno.

Nel frattempo - molto probabilmente perché rappresenta l'inizio della "stagione del sole" - è stato designato maggio Mese di sensibilizzazione sul cancro della pelle. Questo tipo di branding funziona bene nel sollecitare riviste, giornali, siti web, podcast e altri media a dare all'argomento molta copertura (si pensi al cancro al seno in ottobre), ed è una fantastica presa di coscienza.

Ma è essenziale capire che i danni del sole sono cumulativi. I danni causati dalle radiazioni UV a cui sei esposto quotidianamente si accumulano nel tempo, 12 mesi all'anno. Ecco perché nei dipartimenti di salute e bellezza delle pubblicazioni per cui lavoro, sottolineiamo costantemente l'importanza di utilizzare creme solari ad ampio spettro, SPF 30 o superiore ogni singolo giorno, nuvoloso o soleggiato. Devi fare la protezione solare fa parte della tua routine tutto l'anno, non solo quando il sole estivo è cocente e ti stai rilassando a bordo piscina. Si aggiunge, che sia attraverso il finestrino dell'auto mentre guidi o mentre cammini nel parco.

Sfortunatamente, ci sono molti miti e altri ostacoli che potrebbero impedire ad alcune persone di utilizzare crema solare nel modo più efficace possibile. Potrebbero aver letto articoli che affermano che le formule chimiche sono dannose. La FDA ha chiesto ulteriori dati su questi ingredienti, ma rimangono approvati dalla FDA e la comunità medica generalmente ritiene che siano sicuri ed efficaci nella prevenzione del cancro della pelle. Se hai dei dubbi, però, puoi optare per una formula minerale, a base di ossido di zinco o biossido di titanio. Ma poi c'è l'idea sbagliata che le formule minerali siano gessose, pesanti o appiccicose, anche se tante formule innovative oggi hanno eliminato quelle barriere all'uso quotidiano. E anche quando sei riuscito a coinvolgere le persone applicando la protezione solare ogni giorno, può essere difficile convincerle a riapplicarla ogni due ore o dopo aver nuotato o sudato.

Un altro problema con l'uso della protezione solare è che le persone non applicano quasi mai la quantità raccomandata, che è approssimativamente una cucchiaiata di nichel per il viso e un bicchierino pieno per viso e corpo insieme. In uno studio, il nostro Beauty Lab presso il Good Housekeeping Institute ha misurato la quantità di protezione solare applicata da un gruppo di donne quando veniva loro concesso l'accesso illimitato a distributori pieni di crema solare e, in media, la quantità era solo il 33% di quanto raccomandato.

Questo studio è uno dei motivi per cui diciamo ai lettori che, in generale, più alto è l'SPF, meglio è. Se stai usando un SPF 30 e metti su un terzo di quello che dovresti, ottieni solo l'equivalente di un SPF 10. Steven Q. Wang, MD, presidente del Photobiology Committee della Skin Cancer Foundation, afferma che un SPF 30 consente a circa il 3% dei raggi UVB (principalmente responsabili delle scottature) di colpire la pelle. Un SPF di 50 consente il passaggio di circa il 2 percento di quei raggi. Potrebbe sembrare una piccola differenza fino a quando non ti rendi conto che l'SPF 30 lo consente 50 percento in più di radiazioni UVB sulla tua pelle!

Un altro motivo per non pensare che la protezione della pelle sia stagionale: più ricercatori dicono che dovremmo pensare oltre la luce UV, poiché passiamo ore al giorno seduti davanti a dispositivi con schermi che emettono il tipo di luce blu che si trova anche nella parte visibile dello spettro solare. Alcune formule cosmetiche colorate possono aiutare a proteggere dalla luce blu e gli occhiali che bloccano la luce blu sono popolari e possono aiutare a proteggere gli occhi. L'aggiunta di un siero antiossidante contenente vitamina C o la scelta di una crema solare che incorpori antiossidanti può aiutare a proteggere dai radicali liberi dall'esposizione alla luce visibile e mantenere la tua pelle bella! — Intervista di Lorraine Glennon


Aprile Franzino

Informazioni sull'esperto

Aprile Franzino è il direttore della bellezza di Buona pulizia, festa della donna e Frodi.
Presentato nel 2021 Skin Cancer Foundation Journal

Fai una donazione
Trova un dermatologo

Prodotti consigliati