Notizie su sole e pelle

L'attrice Ariana Madix spiega perché è importante la diagnosi precoce

By Alì Venosa • August 26, 2023
Arianna Madix

Dopo una spaventosa esperienza con il melanoma, Ariana Madix sta usando la sua piattaforma per fare un cambiamento. Vuole che tu sappia che fare un esame della pelle potrebbe salvarti la vita, proprio come potrebbe aver salvato la sua.

Ariana Madix è un'attrice e autrice. Interagisce con oltre 2 milioni di follower su Instagram, partecipa a firme di libri ed eventi sul tappeto rosso e fa molte apparizioni in talk show, il tutto tra il tempo che trascorre da protagonista nella serie televisiva di realtà Bravo "Vanderpump Rules". È abbastanza per tenere occupato chiunque, ma nell'ottobre 2018 Madix ha aggiunto un altro titolo al suo ricco curriculum: sostenitore della pelle sana. La sua esperienza con melanoma, una pericolosa forma di cancro della pelle, l'ha portata a sollecitare gli altri a prestare attenzione al proprio corpo ea fidarsi del proprio istinto.

Ariana ha condiviso la petizione di Refinery29 e The Skin Cancer Foundation alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per far rispettare le regole contro i lettini abbronzanti cancerogeni. Per favore, unisciti a noi firmando questa lettera alla FDA.

Un pericolo trascurato

Madix ha sempre avuto nei sul suo corpo e spiega che per la maggior parte non ha mai pensato a loro. Ma un punto, un neo sul petto che sembrava particolarmente scuro, si rivelò essere qualcosa a cui valeva la pena prestare attenzione.

"L'avevo notato una manciata di anni prima di andare dal dottore", dice Madix. “Poi a volte ricevevo messaggi diretti dai fan che dicevano che l'avevano notato, o che erano un dermatologo e la cosa li preoccupava. Quando finalmente ho ottenuto un'assicurazione sanitaria e potevo permettermela, sono andato dal dermatologo e ho chiesto informazioni a riguardo.

Il medico di Madix non ha gradito l'aspetto della macchia e le ha suggerito di rimuoverla. Ha spiegato che anche se era benigno, lo era atipico e alla fine potrebbe diventare problematico.

"Mi ha mandato da un medico che sapeva sarebbe stato in grado di vedermi in quel momento", ricorda. "Sono arrivato e il secondo medico l'ha rimosso lo stesso pomeriggio e l'ha spedito per essere testato."

Quando è arrivato il momento di ascoltare i suoi risultati, Madix aveva già la sensazione che le notizie non fossero buone. Il suo medico le ha chiesto di venire in ufficio piuttosto che dirle i risultati della biopsia per telefono. Quando è arrivata, le hanno dato la notizia: la macchia era un melanoma. Una delle forme più gravi di cancro della pelle, il melanoma può diffondersi ad altri organi più rapidamente rispetto ad altre forme comuni della malattia carcinoma basocellulare (BCC) e carcinoma a cellule squamose (SCC).

Il medico di Madix ha ritenuto di aver preso il suo melanoma in un buon momento, dato che era ancora presente stadio I. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni stimato per i pazienti il ​​cui melanoma viene rilevato precocemente è di circa il 99%. Il tasso di sopravvivenza scende al 65% quando la malattia raggiunge i linfonodi e al 25% quando la malattia metastatizza in organi distanti. "È stato pazzesco, ma mi sento fortunato per la lentezza con cui è progredito", afferma Madix. "Sembrava che fosse sul mio corpo da sempre, ma non era ancora troppo denso."

“Il cancro della pelle può essere così veloce e aggressivo. Sono stato fortunato e il mio non si è mosso molto velocemente, ma non voglio che nessuno dei miei amici o della mia famiglia si trovi in ​​una posizione in cui non viene controllato e poi è troppo tardi.

Tuttavia, il suo trattamento non era niente da spazzare via. Il medico di Madix ha suggerito un approccio aggressivo per rimuovere il cancro, qualcosa che ricordava essere stridente. "È spaventoso quando un medico dice che vuole essere aggressivo con il trattamento", dice. “Mi ha un po' spaventato. Loro volevano attacco esso. Non hanno detto: 'Oh, lo faremo e andrà tutto bene.'”

Madix ha subito un intervento chirurgico un paio di settimane dopo, insieme a una biopsia del linfonodo sentinella per determinare se le cellule tumorali si fossero diffuse oltre il sito del tumore. Il suo medico le ha rimosso una chiazza di pelle relativamente grande dal petto, assicurandosi che i margini fossero abbastanza ampi da catturare tutte le cellule tumorali. Madix ricorda i primi giorni della sua guarigione come piuttosto dolorosi e scomodi, con grandi bende sulla ferita al petto e sotto l'ascella per raccogliere il drenaggio. Dopo alcuni giorni, il suo medico le ha tolto le bende e le sono rimasti dei punti di sutura che poi si sarebbero sciolti.

"Alcuni di loro hanno iniziato a uscire e ricordo di aver pensato, OK, immagino di essere un dottore ora, a tirare fuori questi punti", dice Madix, ridendo. “Dopo di che è stato abbastanza facile. Ho ancora una cicatrice notevole e notevole, ma è decisamente molto meglio di prima.

Madix ha subito una scansione completa del corpo con un oncologo dopo l'intervento chirurgico e ha ricevuto il via libera. È stata libera dal cancro dalla sua procedura e vede il suo dermatologo ogni sei mesi per un esame della pelle.

Una storia di abbronzatura, sia indoor che outdoor

Mentre la maggior parte dei malati di cancro della pelle sono uomini bianchi di età superiore ai 55 anni, chiunque può esserne colpito e alcuni comportamenti, tra cui l'abbronzatura, possono aumentare la rischio di sviluppare la malattia. Madix è cresciuta in Florida e si è trasferita in California, entrambi i luoghi secondo lei hanno culture che promuovono l'abbronzatura. Ricorda che le persone esprimevano sorpresa ogni volta che era senza abbronzatura e le chiedevano persino se fosse malata.

"Andavo al lettino abbronzante quasi ogni giorno, e poi a volte nello stesso giorno andavo in spiaggia e mi sdraiavo", dice del suo tempo in Florida. “Userei olio per bambini e Coca-Cola. Ero molto, molto abbronzato.

Il medico di Madix le ha detto che lei storia della concia probabilmente ha contribuito alla sua diagnosi. Oggi opta ancora per un look abbronzato, ma ora lo ottiene senza esporre la sua pelle ai dannosi raggi ultravioletti (UV).

“Allora non c'erano buone alternative ai lettini abbronzanti. Le opzioni di abbronzatura spray renderebbero le persone arancioni e poi verresti preso in giro ", afferma Madix. "Ora, quando devo filmare qualcosa, uso un abbronzante in schiuma che metto su un guanto e strofino."

È anche attenta a proteggere la sua pelle dal sole durante le attività quotidiane. Anche se non va più molto in spiaggia, a Madix piacciono il giardinaggio e l'equitazione. "Sto sempre attento a mettere una crema solare davvero buona sul mio viso e ho SPF in tutte le mie lozioni", dice. "Di solito indossi maniche lunghe e pantaloni quando guidi, quindi sono abbastanza coperto anche io."

Oltre ad apportare modifiche alla propria vita per proteggere la propria pelle, Madix si è trovata a sollecitare gli altri a ottenere la loro pelle controllata da un professionista. Finora ha avuto successo, avendo ottenuto sia sua madre che una costar per andare dal dermatologo. Il suo ragazzo, che è biondo e ha molte lentiggini, è il prossimo della sua lista.

"Sono quell'amico fastidioso ora che è come, 'Devi davvero andare a farti guardare perché sembra impreciso'", dice, riferendosi a qualsiasi punto sospetto che vede sui conoscenti. “Il cancro della pelle può essere così veloce e aggressivo. Sono stato fortunato e il mio non si è mosso molto velocemente, ma non voglio che nessuno dei miei amici o della mia famiglia si trovi in ​​una posizione in cui non viene controllato e poi è troppo tardi.

Il suo miglior consiglio a chiunque sia preoccupato per qualcosa di nuovo, mutevole o semplicemente insolito sulla propria pelle? Fidati del tuo istinto.

"I dottori sanno di cosa stanno parlando, ma non sono sempre con te", dice Madix. “È il tuo corpo quindi devi essere al comando. Sii un sostenitore del tuo corpo. Vai avanti anche se vuoi credere che non sia niente.

Vedi qualcosa di nuovo, mutevole o insolito? Guardare TheBigSee.org per imparare a fare un autoesame e cosa cercare.

Fai una donazione
Trova un dermatologo

Prodotti consigliati