Notizie su sole e pelle

Abbronzatura per adolescenti: una decisione a breve termine con conseguenze a lungo termine

By Alì Venosa • 2 gennaio 2024
abbronzatura adolescenziale

Anche dopo aver sentito quelle donne che siano mai state abbronzatura indoor hanno sei volte più probabilità di ricevere una diagnosi melanoma quando hanno vent’anni rispetto a chi non l’ha mai fatto, è difficile credere che il cancro della pelle possa manifestarsi in così giovane età. La maggior parte dei giovani abbronzatori indoor probabilmente non crede che possa succedere anche a loro. Tuttavia, tre giovani donne, tutte diagnosticate prima dei 20 anni, ti diranno che è assolutamente possibile.

Kelly, Kaitlin e Kristen hanno avuto esperienze diverse con loro cancro della pelle — diverse forme di malattia, diverse cure e diversi rapporti con il sole. Ma l’unico denominatore comune era indabbronzatura durante l'adolescenza.

L'abbronzatura come stile di vita

Kristen

Kristen C. si autodefiniva adoratrice del sole durante la sua adolescenza. Lei abbronzato sia all'aperto che nei centri abbronzatura, perseguendo sempre l'abbronzatura abbronzata che desiderava.

"Ho adorato l'aspetto della mia pelle, ma non avevo idea del danno che stavo facendo", ha detto Kristen. "So che per le giovani donne come me che amano la spiaggia, può essere difficile non desiderare una bella abbronzatura dorata."

Kristen ha compreso i reali rischi dell'abbronzatura quando le è stata diagnosticata inaspettatamente carcinoma basocellulare, la forma più comune di cancro della pelle. L'abbronzatura indoor può essere più strettamente associata al melanoma, ma influisce anche sulle possibilità di sviluppare altri tumori della pelle: qualsiasi storia di abbronzatura indoor aumenta del 40% il rischio di sviluppare carcinoma basocellulare prima dei 69 anni. Dopo aver subito un intervento chirurgico escissionale per rimuovere il tumore, Kristen è fortunatamente rimasta libera dal cancro. Tuttavia, l'esperienza ha causato un cambiamento importante nel suo rapporto con l'abbronzatura.

"Ho immediatamente smesso di usare lettini abbronzanti", ha detto. "Amo ancora il sole e la spiaggia, ma ora non uscirò senza SPF 30. Questa diagnosi mi ha aiutato a capire che non vale la pena rischiare".

Insieme all'uso quotidiano della protezione solare, un pieno regime di protezione solare include coprirsi con indumenti, in particolare un cappello a tesa larga e occhiali da sole protettivi dai raggi UV, e cercare l'ombra tra le ore di punta del sole tra le 10:4 e le XNUMX:XNUMX.

L'abbronzatura poco frequente è ancora pericolosa

Kaitlin

Kaitlin

Gli amanti del sole e coloro che si abbronzano spesso al chiuso corrono certamente un rischio maggiore di sviluppare il cancro della pelle. Ma può essere difficile conciliarsi con l’idea che anche l’abbronzatura indoor occasionale da adolescente possa avere un effetto serio. Le persone che utilizzano per la prima volta un lettino abbronzante prima dei 35 anni aumentano il rischio di melanoma del 75%.

Che tu sia un devoto dell'abbronzatura indoor o che tu possa contare il numero di volte in cui hai utilizzato un lettino abbronzante su una mano, è importante essere alla ricerca di segni di melanoma. Kaitlin A. non era certo una devota abbronzatrice indoor da adolescente. Ricorda di aver iniziato ad abbronzarsi all'età di 16 anni, ma dice che "si abbronzava principalmente per i saggi di danza e i balli scolastici come il ballo di fine anno e il ballo di fine anno".

Quando ha notato un punto sospetto sulla sua gamba, si è costretta a visitare il medico nonostante il desiderio di rimandare. "Nella parte posteriore della mia testa, sapevo che qualcosa non andava", ha ricordato. Il suo istinto era corretto: a Kaitlin era stata diagnosticata melanoma, e ha subito un intervento chirurgico significativo per rimuoverlo. Il suo medico ha dovuto rimuovere un'ampia sezione di pelle dalla sua coscia sinistra e due linfonodi.

Successivamente, Kaitlin si è impegnata a tenere d'occhio la sua pelle. "Ho visto il mio dermatologo per esami di tutto il corpo ogni tre mesi per tre anni, poi due volte l'anno per due anni dopo."

Kelly

Questo tipo di vigilanza ha aiutato anche Kelly D., che come Kaitlin, aveva una storia di abbronzatura indoor e le è stato diagnosticato un melanoma quando aveva 20 anni. Dopo che il suo ginecologo ha notato una lentiggine scura sull'addome, Kelly si è recata nell'ufficio del suo dermatologo. Quel neo finì per essere benigno, ma in una successiva visita di routine, Kelly richiamò l'attenzione del suo medico su una lentiggine sulla sua coscia. Di recente l'aveva notato cambiare, diventare più grande, più scuro e più sollevato. Dopo una biopsia, a Kelly è stato diagnosticato un melanoma a diffusione superficiale che, se non trattato, avrebbe potuto diventare invasivo.

"Non posso nemmeno iniziare a esprimere l'importanza degli autoesami", ha detto Kelly, aggiungendo che il suo dermatologo ha ammesso di non aver pensato che il punto sarebbe stato il melanoma. "Potrei aver salvato la mia vita!"

Agire

I ricercatori hanno dimostrato molte volte che i lettini abbronzanti espongono la pelle a raggi UV innaturalmente intensi, il cui impatto dannoso non può essere sopravvalutato. Più persone sviluppano il cancro della pelle a causa dell'abbronzatura rispetto a sviluppare il cancro ai polmoni a causa del fumo, e talvolta si sviluppa in età incredibilmente giovane.

"Mai in un milione di anni avrei pensato di definirmi un sopravvissuto al cancro all'età di 21 anni", ha detto Kaitlin. “Vivo con la terrificante paura che questa terribile malattia possa tornare da un giorno all'altro. Signore, non abbronzatevi!

Anche i genitori hanno un ruolo da svolgere nell'arrestare l'abbronzatura infantile: parlane con i tuoi ragazzi pericoli dell'abbronzatura indoor. E se, come Kristen, il tuo adolescente non può resistere a quell'aspetto abbronzato, ci sono abbronzatura senza sole opzioni disponibili che sono molto più sicure dell'abbronzatura UV.

"Adoro ancora l'aspetto dell'abbronzatura, ma ora lo ottengo attraverso lozioni colorate e abbronzature spray così posso prendermi cura della mia pelle", ha spiegato Kristen.

Sia che decidano di scuotere il loro tono naturale della pelle o di esplorare l'abbronzatura senza sole, gli adolescenti possono essere sicuri di prendere la decisione giusta per la loro pelle abbandonando l'abbronzatura indoor. Perché come hanno imparato Kaitlin, Kristen e Kelly, visitare il lettino abbronzante per anni - o anche una manciata di volte - può avere conseguenze che si estendono oltre il tuo tempo da adolescente.

Fai una donazione
Trova un dermatologo

Prodotti consigliati