Protezione solare

La tua guida quotidiana alla protezione solare

Il sole sostiene la vita e fa sentire bene, ma può essere il peggior nemico della tua pelle. Mentre ogni scottatura può aumentare il rischio di cancro della pelle, non sono solo le grandi giornate in spiaggia o le partite a creare problemi. Ogni volta che finisci per prendere la posta, portare a spasso il cane o andare al lavoro senza protezione solare si aggiunge anche il danno che può portare al cancro della pelle (così come pelle coriacea, macchie scure e rughe).

Tuttavia, nessun singolo metodo di difesa solare può proteggerti perfettamente. Ecco perché abbiamo creato per te questa carrellata di consigli. Il miglior percorso per una pelle bella e sana è adottare il maggior numero possibile di questi passaggi nel tuo stile di vita e renderli abitudini quotidiane ovunque tu vada, tutto l'anno.

Coprilo

Abbigliamento può fornire una grande barriera contro il sole raggi ultravioletti (UV).. La sua protezione è costante nel tempo e non svanisce come fa la protezione solare. Molti nuovi tessuti offrono anche protezione high-tech e traspirabilità. Più pelle copri (collo alto, maniche lunghe, pantaloni), meglio è, e un cappello a tesa larga tutt'intorno (tre pollici o più) è il migliore perché aiuta a proteggere occhi, orecchie, viso e collo. Indossa anche occhiali da sole che bloccano i raggi UV per proteggere gli occhi e la pelle che li circonda.

Cosa significa UPF? Cerca UPF, che sta per fattore di protezione dai raggi ultravioletti, sulle etichette di abbigliamento, cappelli e tessuti. Il numero indica quale frazione dei raggi UV del sole può penetrare nel tessuto. Una maglietta etichettata UPF 50, ad esempio, consente a solo 1/50 della radiazione UV di raggiungere la pelle.

La trappola: Qualsiasi indumento lascia un po' di pelle scoperta, quindi hai bisogno anche della protezione solare. Non dimenticare di applicarlo sulle mani, soprattutto dopo averle lavate.

Gioca all'ombra

Quando sei fuori, pensa all'ombra come al tuo rifugio, specialmente tra le 10:4 e le XNUMX:XNUMX, le ore di punta dell'intensità del sole.

Cammina sul lato ombreggiato della strada, siediti sotto una tenda da sole o un ombrellone che protegga dal sole, tuffati sotto il portico coperto a una festa in piscina o anche sotto un albero.

La trappola: L'ombra non è uno scudo perfetto. Alcuni raggi UV possono ancora raggiungere la tua pelle. Possono passare attraverso foglie e rami, colpire lateralmente la pelle e riflettersi su acqua, sabbia, vetro e cemento.

Conosci la tua protezione solare

Filtri solari sono disponibili in molte formulazioni e metodi di consegna e possono essere necessari tentativi ed errori per trovare quello che ti piace di più. Che si tratti di uno spray per lo sport, di uno stick facile da usare o di una ricca crema idratante con ingredienti antietà, la migliore protezione solare è quella che userai tutti i giorni.

SPF sta per fattore di protezione solare. Il numero indica quanto tempo impiegherebbero i raggi UVB del sole ad arrossare la pelle quando si utilizza una particolare protezione solare rispetto alla quantità di tempo senza protezione solare. Quindi, se usi un prodotto SPF 15 esattamente come indicato (applicato generosamente e in modo uniforme e riapplicato dopo due ore o dopo aver sudato o nuotato), impiegheresti 15 volte più tempo per bruciare che se non indossassi la protezione solare.

Ampio spettro. Le parole "ampio spettro" su un'etichetta indicano che la protezione solare contiene ingredienti che proteggono efficacemente dai raggi UVA e UVB.

Resistenza all'acqua. Sebbene i filtri solari non possano affermare di essere impermeabili, possono essere etichettati come resistenti all'acqua per 40 o 80 minuti. Sì, puoi bruciare anche quando sei in acqua, quindi riapplicare è la chiave!

 

Pelle sensibile. I prodotti contenenti ossido di zinco e biossido di titanio, a volte indicati come formule minerali o fisiche, possono avere meno probabilità di causare irritazione cutanea nelle persone che hanno la pelle sensibile.

La trappola: La maggior parte delle persone non applica la protezione solare esattamente come indicato. Potrebbero non applicarlo abbastanza liberamente, potrebbero perdere punti e potrebbero dimenticare di riapplicare regolarmente. Spalmalo!

La Skin Cancer Foundation consiglia a tutti di utilizzare una protezione solare ad ampio spettro con un SPF di 15 o superiore ogni giorno. Per attività all'aperto prolungate, utilizzare una protezione solare ad ampio spettro resistente all'acqua con un SPF di 30 o superiore. Riapplicare ogni due ore o dopo aver nuotato o sudato.

Cerca il Sigillo: La linea di fondo è che hai bisogno di diversi tipi di protezione solare per salvaguardare la tua pelle. Ci vuole un villaggio! Molti prodotti che soddisfano criteri rigorosi per una protezione UV sicura ed efficace hanno ottenuto il sigillo di raccomandazione della Skin Cancer Foundation. Cerca vestiti, cappelli, occhiali da sole, creme solari, creme idratanti, cosmetici, tende da sole, ombrelli, pellicole per vetri e altro che portano il Sigillo. Ricerca qui.

Proteggi i piccoli

neonati: È meglio nei primi sei mesi a tenere i bambini al riparo dal sole piuttosto che usare la protezione solare sulla loro pelle sensibile. Abbigliamento dovrebbe coprire le braccia e le gambe vulnerabili del bambino e non dimenticare di usare cappelli, occhiali da sole e parasole per passeggino.

Per i più piccoli: Oltre a fornire un cappello e indumenti protettivi, puoi applicare la protezione solare bambini a partire dai sei mesi.

La trappola: L'esposizione inaspettata può verificarsi, ad esempio, con una babysitter. Essere preparato; parla in anticipo con gli operatori sanitari della protezione solare.

Fai attenzione a Windows

Mentre il vetro blocca abbastanza bene i raggi UVB, consente il passaggio dei raggi UVA. Questo vale sia per le finestre di casa che per strada.

I parabrezza delle auto sono trattati per proteggere i conducenti dalla maggior parte dei raggi UVA, ma i finestrini laterali, posteriori e del tetto apribile di solito non lo sono. Quando sei in macchina, proteggi te stesso e la tua famiglia con cappelli, vestiti, occhiali da sole, creme solari, qualunque cosa serva. Un'altra opzione è quella di avere una protezione UV pellicole per vetri applicato ai finestrini, in auto oa casa.

I finestrini di aerei, treni e autobus lasciano passare anche i raggi UVA. Ecco perché i piloti di linea, i membri dell'equipaggio e persino i viaggiatori frequenti possono contrarre più tumori della pelle rispetto ad altre persone.

La trappola: Devi pianificare in anticipo prima di viaggiare e assicurarti di avere la protezione solare e indumenti protettivi con te.

Dite no ai lettini abbronzanti

È semplice: Non usare mai un lettino abbronzante. L'abbronzatura indoor (anche una sola volta) aumenta il rischio di tutti i tipi di cancro della pelle, compreso il melanoma. Infatti, l'uso di un lettino abbronzante prima dei 35 anni aumenta il rischio di melanoma del 75%.

La trappola: Mentre un certo numero di stati ha implementato leggi che vietano ai minori di una certa età (che varia da 18 a 14 anni) di utilizzare lettini abbronzanti o richiedono il consenso dei genitori, altri stati non hanno limitato l'accesso. La pressione dei coetanei per essere abbronzati può influenzare il tuo giudizio migliore a qualsiasi età. Dici di no!

La diagnosi precoce inizia con te

L'uso costante della protezione solare fin dalla tenera età è la difesa più forte contro lo sviluppo del cancro della pelle.

Nessuna persona o metodo è perfetto, però, e un americano su cinque svilupperà il cancro della pelle all'età di 70 anni.

La Skin Cancer Foundation raccomanda a tutti gli adulti di farlo autoesame mensile della pelle ed vedere un dermatologo ogni anno, o più frequentemente se vedono qualcosa di sospetto o presentano fattori di rischio. Impara di più riguardo la diagnosi precoce.

Revisionato da: Deborah S. Sarnoff, MD
Ultimo aggiornamento: 2021 giugno

Fai una donazione
Trova un dermatologo

Prodotti consigliati