Notizie su sole e pelle

La cheratosi attinica è il cancro della pelle? Cosa devi sapere su questa condizione comune

By Alì Venosa • 3 ottobre 2023
dermatologo_attinico-cheratosi

Immagina di visitare il dermatologo preoccupato per una strana crescita sul braccio. Tiri un sospiro di sollievo quando il medico ti dice che il punto è un cheratosi attinica (AK), il che significa che non è maligno... per ora. Potrebbe rimanere benigno, ma potrebbe anche trasformarsi in una forma potenzialmente pericolosa per la vita cancro della pelle. Che cosa?

L'incredibile cifra di 58 milioni di americani è affetta da AK, ma molti di loro potrebbero non sapere cosa significhi e se dovrebbero essere preoccupati. Per chiarire la confusione, ho parlato con Mary Hall, MD, un dermatologo certificato dal consiglio di amministrazione che pratica a Morgantown, West Virginia.

Un gioco di numeri

"Non tutti gli AK si trasformano in cancro", afferma il dottor Hall, aggiungendo che il medico potrebbe anche riferirsi a questo tipo di crescita come cheratosi solare. Gli AK che diventano cancerosi lo diventano quasi sempre carcinomi a cellule squamose (SCC), il secondo tipo più comune di cancro della pelle. Gli SCC non trattati possono diventare invasivi e persino pericolosi per la vita. Catturare e trattare la crescita prima che diventi un SCC può fare un'enorme differenza nella tua esperienza di trattamento.

"Vuoi prenderli presto, prima che diventino squamosi, soprattutto per prevenire possibili invasioni nella pelle e negli organi interni", dice il dottor Hall. “Questo è particolarmente importante nella regione della testa e del collo, poiché questi tumori possono essere più aggressivi. Avrai anche meno cicatrici che se aspettassi di rimuovere una crescita fino a quando non fosse cancerosa.

Solo circa il 10% delle cheratosi attiniche alla fine diventerà cancerose, ma la maggior parte delle SCC inizia come AK. Sfortunatamente, non c'è modo di dirlo quale Gli AK diventeranno pericolosi, quindi monitorare e trattare quelli che spuntano è l'unico modo per esserne sicuri.

Risky Business

Più radiazioni ultraviolette (UV). sei stato esposto, maggiore è la possibilità di sviluppare una cheratosi attinica. Indipendentemente dal fatto che i raggi UV provengano dal sole o dai lettini abbronzanti, stanno causando danni che possono contribuire alle AK. Le aree del corpo che sono solitamente esposte al sole tendono a sviluppare più AK rispetto alle aree che copriamo con i vestiti.

"I luoghi più comuni in cui li vedo svilupparsi sono il viso, le labbra, le orecchie, il cuoio capelluto, il dorso delle mani e gli avambracci", afferma il dott. Hall. “Li vedi anche sulla regione dello stinco, a seconda del paziente. Le donne possono tendere ad avere quelle estremità inferiori più esposte rispetto agli uomini, perché indossano gonne e pantaloncini.

Il dottor Hall ha spiegato che le persone con pelle, capelli e occhi chiari sono a più alto rischio di sviluppare cheratosi attiniche e che anche quelli con il viso lentigginoso dovrebbero essere consapevoli di una predisposizione.

Molte forme, molti trattamenti

Cosa fa uno di questi Sembrano AK? Beh, molte cose diverse.

"Variano ampiamente", afferma il dottor Hall. “Potrebbero essere chiazze spesse, rosse, squamose o potrebbero essere piccoli, quelli che chiamiamo noduli cheratosici. Potrebbero essere protuberanze rosse con una crosta marrone chiaro o potrebbero presentare una piccola parte rialzata a forma di corno, chiamata corno cutaneo.

Il dottor Hall dice di prestare attenzione a tutto ciò che continua a tornare o non guarisce, proprio come faresti mentre esamini la tua pelle per i segni di tumori della pelle completamente formati.

“Dico ai miei pazienti che se hanno un'area del genere, di chiamare [l'ufficio] e possiamo farli entrare subito. In questo modo possiamo trattarli precocemente e prevenire la formazione di carcinoma a cellule squamose”.

Le opzioni di trattamento per gli AK la gamma è ampia: la dottoressa Hall afferma che di solito inizia il trattamento con la criochirurgia, ma a seconda delle preferenze e della reattività del paziente, ci sono molte alternative. Medici e pazienti possono anche decidere tra chirurgia laser, terapia fotodinamica (PDT), farmaci topici, curettage ed essiccazione, peeling chimici o una combinazione di trattamenti.

"Possiamo anche eseguire combinazioni di trattamenti", afferma il dott. Hall, "in base alle aree di coinvolgimento e al numero di [AK] che hai".

Una cheratosi attinica è grave?

Può sembrare che identificare e trattare gli AK sia più un problema di quanto valga la pena. Dopotutto, non c'è ancora niente che non va, giusto? È vero che un AK è un precanceroso e potrebbe non diventare mai maligno. Ma non c'è modo di sapere con certezza che una lesione sulla tua pelle sia una AK e non un cancro della pelle. Anche se è solo una cheratosi attinica, ammesso che non lo sia diventare cancerose è una scommessa inutile. Se temi di avere una cheratosi attinica, devi fissare un appuntamento con il tuo medico.


Fai una donazione
Trova un dermatologo

Prodotti consigliati